Mercatino Usato Roma Centro

Questa scheda è stata visualizzata 12 volte
Mercatino Usato Roma Centro
User Rating: 0 (0 votes)

Come avviene il conto vendita presso di tutto di più il Mercatino usato Roma centro che assicura l’esposizione gratuita degli oggetti usati per i quali ha ricevuto il mandato di vendita questi ultimi rimangono comunque di proprietà del venditore finché la transazione non è stata ultimata con successo. ogni oggetto viene esposto al prezzo concordato con il venditore per un periodo di massimo 60 giorni. al termine il proprietario dell’oggetto può decidere di ritirarlo oppure di lasciarlo in esposizione a un prezzo scontato (fino ad un massimo del 50% del prezzo pattuito) per altri 30 giorni. in ogni caso, proprio perché il conto vendita si basa sulle provvigioni, il mercatino dell’usato ha tutto l’interesse a concludere la vendita con il massimo profitto. l’importo ricavato dalla vendita meno la percentuale di provvigione che è stata concordata nel contratto viene corrisposto al venditore a scadenza mensile dal primo giorno di ogni mese successivo all’avvenuta vendita.

per tutti i dettagli sul conto vendita presso ditutto dipiù ecidere di vendere i propri oggetti usati che non si utilizzano più attraverso il sistema del conto vendita permette di avere numerosi vantaggi e di tutto di più mette a disposizione soluzioni ancora più convenienti sia per i venditori che per gli acquirenti. infatti si lavora su diversi fronti promozionali per il raggiungimento di una vendita quanto più veloce possibile, sicura e veramente comoda, in grado di consentire un buon guadagno. lo spazio espositivo per presentare gli oggetti usati (libri, elettrodomestici, capi di abbigliamento di vario genere, accessori, complementi d’arredo per la casa, mobili usati, souvenir e molto altro ancora) risulta essere completamente gratuito e non è previsto il pagamento di alcun importo per il deposito o il periodo di giacenza degli oggetti.

inoltre non bisogna dimenticare che di tutto di più è presente come mercatino dell’usato a firenze, pistoia, verona e ferrara. infatti, oltre alla sede principale di campi bisenzio in provincia di firenze, sono presenti spazi espositivi in queste altre città. di conseguenza diventa possibile andare incontro alle esigenze di venditori e acquirenti in ben tre diverse regioni italiane. non mettevo piede in un mercatino dell’usato da anni. almeno non per vendere. ma nelle scorse settimane ho dovuto affrontare l’ennesimo trasferimento.  nell’interim tra una casa e l’altra sono per qualche settimana da mio padre, dove c’erano ancora miei oggetti risalenti a 10, 15, 20, 25 anni fa.

perciò, un po’ per necessità, un po’ per igiene dello spazio (e della mente), ne ho voluto approfittare per fare un bel ciclo di decluttering. ed è stato allora che mi sono scontrato con la realtà attuale dei mercatini dell’usato…  in realtà mi avevano già avvertito: qualche mese fa una mia amica ha dovuto svuotare una grande casa ereditata, e si è trovata con migliaia di oggetti di tutte le dimensioni, età e valori da smaltire o collocare.  seguendo il mio approccio allo smaltimento, si è rivolta innanzitutto ai mercatini sperando che prendessero dei carichi di oggetti in blocco, pensando poi loro a smistare, valutare, prezzare, eccetera.

invece no: a Genova, ogni mercatino adesso ha le sue specialità, il suo particolare pubblico, il suo range di prezzo, le sue prassi su conto vendita e pagamenti…alcuni sono simili ad antiquari, altri trattano solo vestiti, altri solo arredamento e oggettistica, altri ancora non hanno lo spazio per gli oggetti più grandi, con il risultato che ti ritrovi a dover trattare con dieci diversi mercatini, per ognuno dei quali devi organizzare i viaggi o i ritiri, gli accordi, e ovviamente chiamare e tornare a visitare separatamente quando si tratta di riscuotere.

Tel: 0645548090